La giovane cerva salvata dal fiume ghiacciato: lui è sordo e racconta l'impresa a gesti

Il racconto di Steven Peterson
Stava tornando a casa da un pranzo di Natale con alcuni familiari quando ha notato qualcosa di simile a una roccia sporgere dal fiume Kettle, quasi interamente ghiacciato. Per questo motivo Steven Peterson, 50enne sordo che vive nel Missouri, ha deciso di fermarsi e ha notato che non si trattava di un masso, bensì di una giovane cerva rimasta intrappolata nel ghiaccio.

«Ho sentito che dovevo salvare quella creatura, ma non potevo chiamare il 911: ci avrei messo troppo a spiegarmi al telefono e avrei perso tempo prezioso» - racconta lo stesso protagonista in un video attraverso il linguaggio dei segni - «Così ho tenuto gli occhi bene aperti per evitare possibili crepe nel ghiaccio e mi sono avvicinato, quasi scivolando, riuscendo a raggiungere la cerva e a legarla con una fune alla testa e alle zampe anteriori».

Una volta raggiunto l'animale, quasi interamente ricoperto di ghiaccio, Steven lo ha lentamente trascinato verso la riva del fiume Kettle: «Sono orgoglioso e felice di aver salvato la cerva da solo. Credevo fosse ferita, invece era solo infreddolita e spaventata. Dopo un po' si è alzata da sola e si è allontanata, l'ho chiamata 'Miss Ice River'».
Martedì 5 Gennaio 2016 - Ultimo aggiornamento: 14:22