Caserta, clonano auto di lusso: fermati in autostrada su una supercar, ma l'auto vera era in garage

Foto di repertorio
Forse un'auto rubata. Un veicolo clonato, del tutto simile all'originale, che infatti era nel garage del legittimo proprietario a 500 chilometri di distanza, è stato scoperto dalla Polizia Stradale di Caserta sul tratto di A1 compreso tra Caianello e Capua; gli agenti della sottosezione di Caserta Nord hanno fermato due romeni a bordo di una vettura dal valore di 80mila euro. Dagli immediati accertamenti sono emersi una serie di irregolarità: in primo luogo i poliziotti hanno scoperto l'alterazione di alcuni dati alfanumerici contenuti nella carta di circolazione del veicolo, che si è poi accertato corrispondere a uno stampato originale rubato in bianco presso la Motorizzazione Civile di Enna.

Un' altra difformità è stata riscontrata tra il numero di telaio inciso sulla carrozzeria e quello riportato sul documento di circolazione; gli agenti inoltre hanno accertato che il supporto metallico ove era impressa la targa era dissimile da quelli rilasciati dal Poligrafico dello Stato. È così emerso che un veicolo del tutto simile era regolarmente intestato a una persona residente a Ferrara, che ha confermato di esserne il proprietario e di averlo al momento nella propria disponibilità, in quanto parcheggiato nel proprio garage. I due stranieri, di 32 e 44 anni, sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per riciclaggio e falso materiale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 6 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 07-01-2018 16:38
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti