Rieti, «Mi ha punto un insetto» esce dalla stalla si accascia e muore

Poggio Bustone
RIETI - Si è accasciato al suolo poco dopo aver chiesto aiuto ad un conoscente, urlandogli di essere stato punto da un insetto, prima di perdere i sensi.

LEGGI ANCHE West Nile, prima vittima a Verona: muore 79enne. Diciannove casi in Veneto
LEGGI ANCHE Olbia, morso dal ragno violino finisce all'ospedale: «Credevo fosse stata una zanzara»

E' morto cosi', oggi pomeriggio, intorno alle 18, a Poggio Bustone, un giovane dipendente Cotral di 39 anni - Floriano Palmegiani - che in quel momento era al lavoro all'interno di una stalla dell'azienda di famiglia.

Tutto sarebbe accaduto in pochi attimi: accortosi del malessere fisico, il giovane avrebbe chiesto aiuto ad una persona che si trovava nelle vicinanze, dicendo di essere stato punto da un insetto. Immediato l'intervento del 118, che ha provato a rianimare l'uomo, per il quale pero' non c'era ormai più nulla da fare.

Ad una prima ricognizione esterna del corpo, il personale medico avrebbe però escluso la possibilità della puntura di un insetto e quindi che ad uccidere il giovane possa essere stato uno shock anafilattico, ma ora saranno soltanto gli esami aggiuntivi al quale l'uomo verrà eventualmente sottoposto, a poter stabilire con certezza le cause del decesso.

Lutto a Poggio Bustone, dove il giovane era molto conosciuto e apprezzato per le sue doti umane e professionali e che, nel tempo libero, aiutava i propri famigliari nella gestione dell'azienda agricola di famiglia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 1 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 03-08-2018 19:12
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti