Pittrice scomparsa, marito e figlio indagati per omicidio

Pittrice scomparsa, marito e figlio indagati per omicidio
Il pubblico ministero Andrea Laurino ha indagato il marito e il figlio della pittrice scomparsa con l'accusa di omicidio in concorso.

La svolta alle indagini per la scomparsa di Renata Rapposelli, il 9 ottobre scorso da Ancona, dopo il lungo interrogatorio di Giuseppe Santoleri e di suo figlio Simone nella caserma dei carabinieri del Reparto operativo di Ancona. I carabinieri hanno anche fatto un sopralluogo a Loreto per verificare il racconto dell’ex marito della pittrice.


3343288_0827_3341840_2309_rapposelli.jpg


L'ex marito ha detto di aver lasciato Renata a pochi chilometri dalla Santa Casa di Loreto e poi di non averla più né vista né sentita da quel 9 ottobre. Il figlio racconta di aver assistito a un litigio fra ex coniugi per l'assegno di mantenimento, ma è pronto a mettere la mano sul fuoco sulla sincerità di suo padre. «È ancora troppo infatuato di mia madre, non può averle fatto del male», ha raccontato davanti alle telecamere di Chi l'ha visto?». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 3 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 11:47