Il giudice Simonetta D'Alessandro trovata morta in casa: autorizzò i 32 arresti del clan Spada

Simonetta D'Alessandro, giudice della X sezione al Tribunale di Roma è stata trovata morta nella sua casa nel centro storico di Roma: in passato ha ricoperto il ruolo di gip occupandosi di importanti inchieste.
 
 


A gennaio scorso firmò l'ordinanza di custodia cautelare in carcere per 32 esponenti del clan Spada. A dare l'allarme il figlio che non avendo notizie della madre si è presentato nel pomeriggio alla stazione Prati dei carabinieri. Sul corpo della donna non sarebbero stati riscontrati segni di violenza né segni di effrazione in casa. Si ipotizza un malore.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 6 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento: 07-10-2018 11:11
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti