Atti sessuali su minorenne, gli arrestati ammettono di fronte al gip

Atti sessuali su minorenne, gli arrestati ammettono di fronte al gip
BARI - Hanno confessato ogni addebito durante l'interrogatorio di garanzia, davanti al giudice per le indagini preliminari Giovanni Anglana, i due anziani (69 e 74 anni) arrestati due giorni fa dai carabinieri di Bari per atti sessuali con un 13enne di etnia rom. L'ammissione potrebbe aiutare gli inquirenti ad individuare altri responsabili. L'avvocato di uno dei due uomini ha chiesto l'attenuazione della misura cautelare con concessione degli arresti domiciliari in una struttura di cura. Il giudice deciderà nei prossimi giorni anche sulla base della relazione psichiatrica del carcere e della disponibilità di una struttura ad ospitarlo. L'altro indagato ha ammesso gli incontri sessuali con minorenni che sarebbero andati avanti per anni e avrebbero coinvolto diversi adolescenti. Anche in questo caso la difesa si è riservata la richiesta di una istanza di revoca del carcere
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 14 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 20:54