Bari, giornalista Rai aggredita dalla moglie del boss

Bari, giornalista Rai aggredita dalla moglie del boss
BARI - Un pugno in pieno volto. La giornalista inviata del Tg1 Mariagrazia Mazzola è stata aggredita questo pomeriggio a Bari, nel quartiere Libertà, mentre svolgeva il suo lavoro. A quanto si apprende, la professionista stava intervistando la moglie del boss Lorenzo Caldarola, mentre provava a intervistarla. A colpirla è stata proprio la moglie del boss. A quanto si apprende, all'interno dell'abitazione dove si trovava la donna che la giornalista voleva intervistare, a poche decine di metri dalla parrocchia del Redentore dove stamani si è tenuto un incontro con Don Ciotti, era allestita una camera ardente. Dopo l'aggressione la giornalista è stata accompagnata al pronto soccorso dove è tuttora sottoposta ad accertamenti e don Francesco Preite, parroco del Redentore, è in ospedale con lei. Sul posto, dopo il procuratore di Bari, Giuseppe Volpe, si è recato anche il pm di turno Baldo Pisani. Sulla vicenda procede la squadra mobile della Questura di Bari.
«Non sono stata insistente, piuttosto anglosassone, ma sono stata aggredita con un pugno-schiaffo sulla guancia sinistra». L'ha detto la giornalista del Tg1, Mariagrazia Mazzola, mentre stava per salire a a bordo dell'ambulanza davanti al Policlinico di Bari. «Viva la stampa libera», ha aggiunto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 9 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 19:53