Sarà duello tra Rossi e Rizzo: partita la sfida per la presidenza della Provincia

L'aula del consiglio provinciale
Comincia il conto alla rovescia per le elezioni provinciali del prossimo 31 ottobre, dalle quali uscirà però soltanto il nome del nuovo presidente. Fino ad oggi, infatti, a reggere le sorti dell’ente c’è stato - e ci sarà ancora per qualche settimana - il presidente facente funzione Domenico Tanzarella, che da vice di Maurizio Bruno ha assunto il ruolo dopo la caduta di quest’ultimo da sindaco di Francavilla Fontana, ormai qualche mese fa.

I due fronti contrapposti sono tornati quelli tradizionali. Da un lato, il centrodestra classico, con Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia più altri movimenti della stessa area. A fare da portabandiera è il sindaco di San Pietro Vernotico, che ufficialmente è un indipendente, Pasquale Rizzo.
Sull’altro fronte, invece, c’è un centrosinistra “puro” composto da Pd, Liberi e Uguali ed una serie di movimenti di sinistra come Brindisi Bene Comune, in una riunificazione con la base più movimentista proprio come accaduto nel capoluogo per l’elezione a sindaco di Riccardo Rossi. Ed infatti è proprio Rossi ad essere il candidato dello schieramento di centrosinistra, avendo superato il primo cittadino di Francavilla Fontana Antonello Denuzzo che qualche tempo fa veniva dato come possibile candidato alla presidenza.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 9 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento: 22:01