Tra i campi un deposito abusivo di auto e rottami: scattano sequestro e denuncia

Tra i campi un deposito abusivo di auto e rottami: scattano sequestro e denuncia
A Ceglie Messapica, i carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Lecce coadiuvati dai colleghi della stazione cittadina dell'Arma, hanno sequestrato d’urgenza un terreno agricolo recintato di circa duemila metri quadrati, utilizzato come deposito abusivo di autoveicoli sottoposti a sequestro giudiziario e come sito per autodemolizioni, all’interno del quale, sul nudo terreno ed in assenza di qualsiasi sistema di canalizzazione delle acque piovane, erano stati stoccati componenti meccaniche e parti di carrozzeria di autoveicoli, interi veicoli a fine vita, pneumatici e rifiuti ferrosi vari.
Nella stessa operazione è stata anche sequestrata una costruzione di circa 50 metri quadrati, realizzata in assenza di qualsiasi autorizzazione, all’interno della quale era stato realizzato un deposito di ciclomotori e parti di autoveicoli. 

Il blitz è scattato in seguito alla segnalazione del deposito da parte del Sesto Nucleo elicotteri carabinieri di Bari, che l'avevano scoperto durante una perlustrazione aerea del territorio. 

Al termine del controllo, il proprietario dell’area è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Brindisi; le ipotesi reato contestate dal Noe sono quelle del deposito incontrollato di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi, dell’attivazione di scarico di acque reflue non autorizzato e dell’abusivismo edilizio. 
il valore del terreno sequestrato è di circa cinquantamila euro. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 18 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:29