Irrompe in casa e si scaglia contro padre e sorella: arrestato

Irrompe in casa e si scaglia contro padre e sorella: arrestato
Nonostante l’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento alle parti offese, misure impostegli dal Gip del Tribunale di Brindisi meno di una settimana fa, non ha resistito e, a pochi giorni dal primo arresto, un cittadino 40enne di origine marocchina residente a Latiano si è rifatto vivo nell’abitazione divisa dalla sorella e dall’anziano padre con intenzioni per nulla pacifiche. Per questo motivo, i carabinieri della stazione di Latiano, al termine degli accertamenti necessari, hanno nuovamente arrestato in flagranza di reato l’uomo per violazione di domicilio e per reiterati atti persecutori nei riguardi dei familiari nonché per resistenza a pubblico ufficiale verso i militari dell’Arma intervenuti.

I carabinieri di Latiano, chiamati dai familiari ormai allo stremo, lo hanno invitato a uscire dall’appartamento ma l’uomo ha continuato con gli atteggiamenti aggressivi, brandendo anche una bottiglia di vino contro il padre e la sorella, inveendo, rivolgendo loro epiteti ingiuriosi e usando violenza nei loro riguardi. I militari, constatata la situazione, sono riusciti con estrema difficoltà a condurlo fuori dall’appartamento mentre il 40enne ha tentato in tutti i modi di divincolarsi, strattonando i carabinieri e opponendo resistenza. Condotto in caserma, è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, è stato trasferito nel carcere di Brindisi, a disposizione dell’autorità giudiziaria.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 8 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:34