Van Gogh, a passeggio nei quadri dell'artista

Van Gogh, a passeggio nei quadri dell'artista
Avete mai immaginato di entrare in un quadro di Van Gogh e di vederlo prendere vita, per esempio con i corvi che si alzano in volo, i treni che si animano e cominciano un inedito viaggio o, ancora, l'acqua del fiume che scorre oltre il dipinto fino ad invadere il pavimento?
Tutto questo è Van Gogh The Immersive Experience, la mostra internazionale multimediale e multisensoriale dedicata al grande artista olandese del quale nel 2020 si celebreranno i 130 anni dalla morte che, dal prossimo 16 marzo, sarà ospitata a Lecce nelle sale del Convento degli Agostiniani. Arriverà direttamente da Bruxelles, dove fino al 10 di marzo è allestita negli spazi della Bourse, visitata, ad oggi, da oltre 100mila persone. Un successo in termini di presenze non diverso da quello ottenuto, l'anno scorso, a Napoli dove ha richiamato all'interno della Basilica di San Giovanni Maggiore circa 90mila visitatori.
Nel capoluogo salentino rappresenterà, invece, il primo grande evento d'arte ospitato agli Agostiniani, di recente restaurati, ma finora aperti al pubblico solo per brevi periodi. Un luogo tutto ancora da scoprire, imponente ed elegante, che si staglia proprio all'ingresso della città, di fronte alle Mura Urbiche.
Con una mostra, quindi, che si preannuncia di forte richiamo, gli Agostiniani potranno presentarsi, in una veste inedita ed originale, sia ai leccesi stessi sia a chi verrà da fuori città e ai turisti.
L'iniziativa partita con la precedente amministrazione promette di stupire ed emozionare immergendo i partecipanti nell'universo del geniale e tormentato Vincent, che, in queste settimane, al cinema in Van Gogh Sulla soglia dell'eternità ha il volto intenso di Willem Dafoe, in corsa agli Oscar come miglior attore.
La sua vita, con la tragica esperienza del manicomio, e le sue opere potranno essere ammirate come mai prima grazie alle più recenti tecniche di realtà virtuale. Si avrà la sensazione di immergersi nei capolavori del maestro, che tanto ha influenzato l'arte del Novecento, attraverso l'innovativo sistema di proiezioni 3D mapping e gli esclusivi Visori VR, che permetteranno di percepirne tridimensionalmente ogni dettaglio figurativo e cromatico.
Ma saranno diversi i linguaggi usati in questo progetto: video, luci e suoni. Il visitatore sarà coinvolto, preso per mano e accompagnato in un percorso a 360 gradi, in un viaggio virtuale alla scoperta del pittore e dell'uomo, che illuminerà il Convento di colori nuovi. I dipinti prenderanno vita. Ogni superficie diventerà arte: pareti, colonne, soffitti, pavimenti si coloreranno delle tinte più amate dall'artista, dal blu profondo della Notte Stellata al giallo vivo dei Girasoli.
Prodotta e distribuita a livello internazionale da Exhibition Hub e da Next Exhibition e per la città di Lecce in collaborazione con MusicOne Italia e Quarta Agency, l'esposizione è pensata per un pubblico vasto ed eterogeneo, che spazia dagli appassionati d'arte ai giovani studenti fino alle famiglie. La visita, della durata di più di un'ora, permetterà di godere lo spettacolo da diversi punti di vista, in piedi o, anche, sdraiati per terra. D'altra parte, il videomapping tridimensionale è diventato, nel corso degli ultimi tempi, uno strumento nuovo, moderno e importante di fruizione dell'arte. Opere come quelle di Van Gogh, che hanno un costo altissimo ogni volta che devono spostarsi per far parte di una mostra temporanea, possono, in questo modo, essere ammirate non solo in contesti in cui difficilmente arriverebbero ma anche in un modo che coinvolge più sensi oltre agli occhi.
L'inaugurazione è prevista il 16 marzo, mentre il finissage il 6 maggio, anche se va detto che non sono da escludere proroghe, come è accaduto sia a Napoli che a Bruxelles. La Mostra sarà aperta tutti i giorni, con orario continuato, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 20 e, il sabato e la domenica, dalle 9 alle 22.
La prevendita dei biglietti (al costo di 12 euro + dp ma con possibilità di riduzioni) è già iniziata sui circuiti online TicketOne, Go2 e CiaoTicket e proseguirà poi nei punti vendita autorizzati e al botteghino.

L'ALTRA MOSTRA

Al Teatro Margherita di Bari, intanto, continua “Van Gogh Alive - The Experience”, inaugurata lo scorso 6 dicembre per la riapertura dello storico teatro sul lungomare barese, che proseguirà fino al 20 febbraio. 
Utilizzando 50 proiettori ad alta definizione, una grafica multi-canale e un suono surround, la mostra si propone di creare uno dei più coinvolgenti ambienti multi-screen al mondo, completando il tutto con una colonna sonora che include le musiche di Vivaldi, Ledbury, Tobin, Lalo, Barber, Schubert, Satie, Godard, Bach, Chabrierm Saint-Saens, Handel. 
L’itinerario della mostra racconta il percorso creativo del pittore, soffermandosi sul decennio dal 1880 al 1890, in cui Van Gogh viaggiò da Parigi a Saint-Rémy fino ad Auvers-sur-Oise, e proiettando oltre 3000 immagini delle sue opere, con la tecnologia Sensory4 su superfici di grandi dimensioni che avvolgono il visitatore. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 11 Febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento: 12-02-2019 08:36