Niente visita dei parenti: detenuto picchia un agente con lo sgabello

Niente visita dei parenti: detenuto picchia un agente con lo sgabello
Ennesima aggressione ai danni di un agente di polizia penitenziaria all’interno del carcere di Foggia. Ne hanno dato  notizia all’Ansa i sindacati della Polizia penitenziaria Cosp, Sappe e Osapp. L’episodio - ricostruisce il Cosp - si è verificato giovedì pomeriggio poco dopo le 15.30, nell’orario riservato ai colloqui. Nel corso di un alterco con gli agenti di polizia penitenziaria, un recluso, al quale era stata evidenziata l’impossibilità di ricevere la visita di familiari presentatisi senza documento di identità, si è scagliato contro un assistente capo di polizia penitenziaria ferendolo duramente con uno sgabello. Il poliziotto, condotto agli Ospedali Riuniti di Foggia, è stato giudicato guaribile in 15 giorni. Ha riportato traumi contusivi a una mano e ad una gamba.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 29 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:57