Tabaccaio picchiato a sangue dai rapinatori, sei arresti della Mobile

Tabaccaio picchiato a sangue dai rapinatori, sei arresti della Mobile
Arrestati a Foggia i presunti responsabili di una rapina compiuta nei giorni scorsi e nel corso della quale un tabaccaio fu picchiato selvaggiamente, colpito col calcio di una pistola.  Sei le persone finite in manette. Il colpo venne portato a termine in via Silvestri.
Mentre due facevano da palo fuori, in quattro armati hanno fatto irruzione nella rivendita ferendo alla testa il titolare. Sono poi fuggiti con l'incasso. I presunti rapinatori sono stati identificati grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza.
Gli agenti sono riusciti a bloccare la banda di fatto sostituendosi ai due complici che avrebbero dovuto recuperare i quattro dopo la fuga. La polizia, infatti, stava da tempo seguendo la Fiat Multipla a bordo della quale si trovavano due noti pregiudicati, Michele La Gatta di 62 anni e Lorenzo Valente, di 45. Una volta accortisi di essere seguiti, i due hanno cercato di investire uno degli agenti, ma sono stati bloccati. A bordo dell’auto gli agenti hanno trovato due ricetrasmittenti e cellulari e, quando è partito l’allarme per la rapina nella tabaccheria, hanno deciso di intercettare i rapinatori in fuga recandosi con la Multipla nel luogo dell’appuntamento convenuto dalla banda, lungo la statale Foggia-Candela. Vedendo arrivare l’auto che credevano dei complici, i quattro si sono di fatto consegnati alla polizia. Indosso, uno di loro aveva ancora l’arma usata. La polizia ha anche recuperato altre radiotrasmittenti collegate sugli stessi canali della radiotrasmittenti trovate sulla Fiat Multipla e vari passamontagna.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 28 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:09