Ucciso con 20 colpi di pistola in un area di servizio

Ucciso con 20 colpi di pistola in un area di servizio
Era un pregiudicato sottoposto a regime di semilibertà l'uomo ucciso la scorsa notte in una agguato lungo la statale 16 a Foggia. Matteo Lombardozzi, 50enne di San Severo, è stato raggiunto da una raffica di Kalashnikov e da colpi di fucile a pallettoni, mentre, come ogni sera, a bordo del suo Fiat Fiorino, stava facendo rientro nel carcere di Foggia. L'omicidio è avvenuto verso le 22. I killer, secondo quanto appurato dai carabinieri del Comando provinciale di Foggia che indagano sull'episodio, lo avevano agganciato già lungo la Statale 16 che collega Foggia a San Severo, sparando alcuni colpi di arma da fuoco verso il suo furgoncino. Lo hanno poi raggiunto e ucciso all'interno di un'area di servizio dove l'uomo aveva cercato di trovare riparo. Le telecamere di sorveglianza hanno ripreso l'agguato. Nella notte i militari hanno eseguito 4 stub e diverse perquisizioni a carico di pregiudicati sanseveresi e sono stati sentiti amici e parenti della vittima. Almeno una ventina i colpi sparati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 15 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 18:17