Il procuratore Vaccaro ai foggiani: alziamo la testa per sconfiggere la criminalità

Ludovico Vaccaro, procuratore della Repubblica a Foggia
«Alziamo la testa e liberiamoci dalla criminalità». È l’appello che il procuratore della Repubblica di Foggia, Ludovico Vaccaro, ha rivolto ai cittadini. Il magistrato ha parlato in occasione della conferenza stampa indetta per fornire particolari sull’operazione di polizia che ha portato all’arresto di tre noti esponenti della criminalità organizzata foggiana con l’accusa di tentata estorsione nei confronti di un commerciante detenuto.
«Lavoriamo continuamente per assicurare la legalità. Stiamo cercando di riprenderci il territorio, ma lottiamo contro un atteggiamento culturale che non sempre è a nostro favore», ha detto Vaccaro.
«A Foggia anche l’illecito diventa oggetto di una attività estorsiva - ha detto il procuratore capo riferendosi alle indagini che hanno portato ai tre arresti -. Voglio sottolineare la tempestività dell’intervento. L’informativa di reato è stata inviata il 9 ottobre, mentre il 31 ottobre, in poco meno di tre settimane, è stata eseguita la misura cautelare», ha aggiunto Vaccaro. Poi il procuratore ha rivolto un appello ai foggiani: «Collaborate perché noi ci siamo. È un segnale di fiducia che voglio dare a tutti. Alziamo la testa ribelliamoci al crimine denunciamo soprattutto le attività estorsive perché i risultati si ottengono».
Leggi anche: ESTORSIONE A UN COMMERCIANTE DETENUTO, TRE ARRESTI
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 2 Novembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:26