Università, nasce a Foggia la "stazione di ricerca" di Scienze agrarie

Università, nasce a Foggia la "stazione di ricerca" di Scienze agrarie
FOGGIA - Nasce la "stazione di ricerca" del Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente dell’Università di Foggia, ovvero le Core Facilities (risorse condivise). Oltre 700 metri quadratiI di superficie coperta, quasi un anno impiegato per il trasferimento delle numerose attrezzature e la ristrutturazione dei locali (con un investimento superiore ai 500.000 euro da parte dell’Ateneo), l’occupazione di tre grandi aree e quattro ripiani attrezzati e adeguati alla nuova destinazione presso l’ex Bio Agromed (in via Napoli 52 a Foggia) e il CREA (a Segezia). Questi i numeri del quartier generale della didattica, della ricerca scientifica e della sperimentazione del "Safe", che sarà inaugurato martedì  29 maggio nell’ambito della terza edizione del Festival della Ricerca e dell’Innovazione. Laboratori, postazioni per docenti, studenti e tirocinanti, computer e database, impianti pilota, attrezzature destinate all’analisi della caratterizzazione e della catalogazione sensoriale degli alimenti. Le Core Facilities del Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente «saranno - è detto in una nota - una vera e propria cittadella scientifica, una avanzata base di analisi, controllo e tutela presso cui saranno effettuate anche delle prove di laboratorio commissionate da terzi».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 26 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:04