Roma, a passeggio da una riva all'altra del Tevere su un cavo lungo 135 metri

Roma, a passeggio da una riva all'altra del Tevere su un cavo lungo 135 metri
Il 10 dicembre per la prima volta nella storia di Roma un funambolo attraverserà il Tevere, sospeso su un cavo d'acciaio che congiungerà le due sponde del fiume. Non è la prima volta che Andrea Loreni compie una traversata nei cieli di Roma: altre tre volte, infatti, il funambolo aveva camminato nel cielo della capitale, l'anno scorso ad esempio in Piazza del Popolo, ma questa sarà la prima volta sopra il Tevere. L'appuntamento per il pubblico è alle 19: il percorso di Andrea Loreni si svilupperà su un cavo lungo 135 metri e spesso 14 millimetri, che collegherà, sospeso a 20 metri di altezza, le due sponde del fiume all'altezza di Ponte Sant'Angelo.

Il pubblico di Roma potrà ammirare quello che per Loreni è simbolo del cammino umano di ricerca: «Sul cavo io vivo profondamente il momento attuale, il cavo è il luogo di morte del mio ego, dove memorie e aspettative cessano di esistere. Insieme alle paure. E se non si ha paura di avere paura si può aprire la porta dietro la quale giace l'assoluto, che sta in fondo a tutte le cose». L'evento, realizzato in partnership con Tim, è ideato da Peppe Casa, direttore artistico di MArteLive, ed è uno dei principali progetti speciali della BiennaleMArteLive 2017, la settimana bianca della cultura a Roma e nel Lazio che dal 5 al 10 dicembre porterà in scena in oltre 50 location diverse circa 1000 artisti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 3 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 04-12-2017 09:11
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti