Carabinieri, arriva il primo sindacato con le stellette: il ministro firma

Carabinieri, arriva il primo sindacato con le stellette: il ministro firma
Arriva il primo sindacato con le stellette: il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, ha firmato oggi l'atto con cui viene riconosciuta la prima associazione a carattere sindacale delle Forze Armate, nello specifico dell'Arma dei Carabinieri. «È una svolta storica per il mondo militare», sottolineano fonti di palazzo Baracchini. Nei prossimi giorni la Trenta firmerà il riconoscimento di altre associazioni le cui richieste rispondono ai criteri richiesti dalla Corte Costituzionale, che lo scorso aprile aveva abrogato il divieto per i militari di riunirsi in sindacati.

La Consulta, con quella sentenza, ha infatti dichiarato incostituzionale l'articolo 1475 comma 2 del Codice dell'ordinamento militare nella parte in cui vietava a soldati, avieri, marinai, carabinieri e finanzieri di costituire associazioni professionali a carattere sindacale. Non è venuto meno, invece, il divieto di «aderire ad altre associazioni sindacali». «L'obiettivo - scrive il ministro Trenta su Facebook - è chiudere quanto prima questa fase e permettere a tutte le associazioni che hanno formulato richiesta di iniziare a operare, entro i limiti comunque fissati dalla sentenza della Corte. Le associazioni riconosciute - aggiunge - potranno relazionarsi con i rispettivi Stati maggiori o Comandi generali, fatta salva la prerogativa negoziale».

Questa, infatti, «sarà regolamentata con legge. A questo proposito - prosegue il ministro - già siamo al lavoro sul provvedimento normativo che presto, molto presto, inizierà ad essere discusso in Parlamento!». Esulta il ministro Trenta (che oggi ha annunciato anche un'altra «buona notizia», vale a dire l'impiego - che sta prendendo piede - degli ufficiali in ausiliaria nelle pubbliche amministrazioni): «Dicevano che non ce l'avremmo fatta, dicevano che ci saremmo arenati dopo poche settimane, invece stiamo davvero cambiando le cose!».

Di «passo storico per il riconoscimento dei diritti dei lavoratori con le stellette», parlano i senatori M5S della Commissione Difesa di Palazzo Madama. «Finalmente dopo decenni di attesa, grazie al ministro Trenta, viene riconosciuto il diritto dei militari ad avere un vero sindacato, superando l'obsoleto e inadeguato istituto della rappresentanza militare soggetta alla disciplina gerarchica». Soddisfazione anche dai deputati del Movimento 5 Stelle in Commissione Difesa alla Camera. (ANSA).
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 10 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento: 12-01-2019 13:33
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti