Cucchi, svolta al processo. Alessandro Borghi: «La giustizia è lenta ma arriva pe' tutti»

Cucchi, svolta al processo. Alessandro Borghi: «La giustizia è lenta ma arriva pe' tutti»
Al cinema (e su Netflix) Alessandro Borghi ha interpretato in modo magistrare Stefano Cucchi, nel film Sulla mia pelle che ha raccontato l'ultima settimana di vita del giovane. E lo stesso Borghi, dopo la svolta di oggi al processo - che ha visto le accuse a due carabinieri da parte di uno dei colleghi coimputati - ha commentato su Twitter: «La giustizia è lenta ma ariva pe' tutti», in dialetto romanesco.

La svolta: carabiniere accusa i due colleghi. «Pugni e calci in faccia. Poi mi dissero: fatti i c... tuoi»

Borghi, l'attore che si è letteralmente trasformato per interpretare Stefano Cucchi e portare sullo schermo i segni delle sue sofferenze, ha commentato così a caldo su twitter le notizie che arrivano dall'udienza del processo. Borghi dopo la proiezione alla Mostra del cinema di Venezia, ad Orizzonti, sta accompagnando il film di Alessio Cremonini in tante proiezioni dialogando con il pubblico e dando un valore civile al cinema. E adesso comincerà anche a portarlo nelle scuole: «Felicità», ha commentato.

Caso Cucchi, chi è Francesco Tedesco, il carabiniere che accusa due colleghi del pestaggio
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 11 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:10
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti