Anello troppo stretto: rischia l'amputazione del dito. Pompieri in ospedale

Anello troppo stretto: rischia l'amputazione del dito. Pompieri in ospedale
Rischiava di perdere un dito un giovane di circa 30 anni che, ieri pomeriggio, si è presentato in ospedale a Scorrano per chiedere aiuto. Pare infatti che, dopo aver fatto degli sforzi per trasportare delle buste particolarmente pesanti, un dito - su cui indossava un pesante anello d'acciaio - abbia iniziato a gonfiarsi.

L'uomo avrebbe tentato di togliere l'anello, ma il monile non usciva più. Avrebbe anche tentato qualche rimedio casereccio, come cospargersi le mani di olio e di sapone, ma ancora nulla. Intanto, il dito continuava a gonfiarsi e diventava sempre più rosso a causa di evidenti problemi alla circolazione del sangue. Così, l'uomo ha pensato di recarsi in ospedale a Scorrano per chiedere l'aiuto dei medici. Ma anche qui, la situazione è apparsa subito non solo grave - perché il dito nel frattempo era diventato violaceo e quasi nero - ma anche di difficile soluzione.

I medici hanno tentato di tutto e a un certo punto si è ventilata addirittura l'ipotesi di un'amputazione per scongiurare conseguenze che avrebbero potuto diventare ben più gravi. Prima, però, di procedere a questo intervento estremo e senza possibilità di ritorno, qualcuno in ospedale ha pensato di chiedere l'intervento dei vigili del fuoco, che spesso - proprio come è accaduto in questo caso - trovano una soluzione alle situazioni più disparate. La chiamata è arrivata attorno alle 18 alla centrale del 115, che ha disposto l'invio di una squadra di pompieri dal distaccamento più vicino, quello di Maglie. Il tempo di percorrere il tragitto fino a Scorrano e i vigili del fuoco sono arrivati in ospedale armati di una piccola flessibile e soprattutto di tanto ingegno.

I vigili del fuoco sono stati rapidi e decisi: hanno inserito la lama di un coltello tra il dito malridotto dell'uomo, in preda alla disperazione, e l'anello e poi con la piccola flessibile hanno effettuato due tagli nell'acciaio. L'anello, tagliato in due parti, è caduto sul pavimento, con un sospiro di sollievo dei medici, degli stessi vigili del fuoco e soprattutto del giovane a cui era stata prospettata la possibilità di perdere un dito. L'uomo è stato poi medicato ed è tornato a casa.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 13 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:28