Cadde dalla scogliera a Torre dell'Orso, la famiglia: «Si vada avanti con l'inchiesta»

Torre dell'Orso
C'erano i segnali che indicavano il rischio di crollo della falesia, ma il turista morto il 3 settembre dello scorso anno li avrebbe ignorati. La famiglia si oppone oggi alla richiesta di archiviazione presentata dalla pm Maria Rosaria Mincucci. E nei prossimi giorni sarà il gip Carlo Cazzella a stabilire se accogliere o meno questa richiesta e, dunque, se tenere viva o meno l’inchiesta sulla morte del 32 enne precipitato sugli scogli mentre percorreva in bicicletta la scogliera delle Due Sorelle a Torre dell’Orso.
L'uomo, in luna di miele nel Salento, perse l’equilibrio e cadde sugli scogli dopo un volo di 12 metri. La famiglia di Walter Neve Venturam di Paola, in provincia di Cosenza vorrebbe che le indagini proseguissero: iscritti nel registro degli indagati sono il sindaco di Melendugno Marco Potì, Antonio Nahi comandante della Polizia Municipale, e Salvatore Petrachi responsabile dell’ Ufficio Tecnico comunale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 14 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento: 19:15