Giliberti: «Programma e ascolto della città saranno le nostre uniche armi»

Giliberti: «Programma e ascolto della città saranno le nostre uniche armi»
 Incontrerà i cittadini, in tutti i quartieri della città. Perché «l’ascolto e un programma completo sono le nostre uniche armi». Così Mauro Giliberti, candidato sindaco per il centrodestra affronterà quest’ultimo scorcio di campagna elettorale, in vista del ballottaggio di domenica prossima, 25 giugno, contro Carlo Salvemini, candidato sindaco per il centrosinistra. 
Dopo una conferenza stampa di fuoco, servita a consegnare alla città la sua lettura dell’apparentamento ufficiale fra Salvemini e Alessandro Delli Noci - «si tratta di un patto di potere deciso a Bari, da Emiliano, già primo dell’11 giugno» ha detto - Giliberti è pronto a fare un tour per strade e piazze di Lecce, con un’agenda fitta di appuntamenti per incontrare i cittadini, ascoltarli e presentare loro, ancora una volta, il suo programma per la città. Un programma, lo ha ribadito più volte, «serio, coerente, realizzabile. Non un libro dei sogni». 
«In tutti questi mesi - ha dichiarato - non ci siamo fermati un istante e continueremo a lavorare incessantemente fino all’ultimo giorno. Il mio comitato elettorale, al quale non a caso ho voluto simbolicamente attribuire il nome di “Porto Mauro”, ha davvero rappresentato per centinaia di leccesi un porto sicuro, un luogo di incontro e di confronto sui veri problemi della città, al di fuori di ogni retorica». 
 
Oggi, quel confronto, si trasferirà in piazza Napoli e poi, più in generale al quartiere Stadio, dove Giliberti sarà già dalle 9.30 di questa mattina. A seguire, alle 12.30, il candidato sindaco per il centrodestra si sposterà in piazza Partigiani e nel pomeriggio, alle 18.30, prenderà parte al confronto con Salvemini organizzato da questo giornale alle Officine Cantelmo. 
Domani, alle 10.30 il tour prenderà il via in piazza Mazzini per proseguire poi nel cuore del centro di Lecce, piazza Sant’Oronzo, dove il candidato chiuderà la campagna elettorale il 23 giugno con un comizio, già annunciato, alle ore 21. In serata, domani, incontrerà i residenti di Villa Convento. 
Mercoledì tappa al quartiere Leuca dalle 17 e, alle 20, in zona Aria Sana. 
Il giorno seguente, giovedì 22 giugno, si comincerà dal rione San Pio alle 10, per proseguire poi dalle 11.30 al quartiere Rudiae Ferrovia e nel pomeriggio, ai Salesiani e a Santa Rosa (ore 18 e 19 rispettivamente). 
«Abbiamo ascoltato i cittadini, conosciuto storie, incontrato volti, condiviso emozioni. Siamo ritornati con ancora più convinzione in tutti i quartieri di Lecce - ha concluso il candidato sindaco Giliberti - dal centro storico alle periferie e alle marine, per toccare con mano le esigenze di ogni singola area e far conoscere ai residenti il nostro programma, in vista della chiamata alle urne del 25 giugno. Sono i contenuti l’unico vero fulcro della nostra campagna elettorale». 
In serata, ieri, la nota di Alternativa Popolare Lecce, con il segretario provinciale Luigi Mazzei: «L’attenzione dimostrata da Giliberti ed il suo evidente equilibrio ed autonomia, sono una garanzia per gli amici di Lecce Popolare. Il nostro impegno - ha scritto Mazzei - è stato determinante nel superamento della soglia del 50% alle liste della coalizione. E in modo coerente con la propria identità politica e formazione morale, Alternativa Popolare è già al lavoro per affrontare in modo attivo e leale l’appuntamento del 25 giugno e dimostrarsi anche in fase di ballottaggio valore aggiunto e reale ago delle bilancia della coalizione di centro destra».La corsa a domenica prossima e alle urne è appena cominciata.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 19 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 20-06-2017 20:24