Morto in sella al quad: «Addio amico di sempre, ci mancherai»

Morto in sella al quad: «Addio amico di sempre, ci mancherai»
Escavatorista con la passione del quad, una moto a quattro ruote che da qualche anno ha cominciato a diffondersi da queste parti, dove viene utilizzata molto spesso su percorsi fuoristrada. Quasi ogni domenica, Claudio Baccaro - l’operaio 44enne di Specchia Gallone, organizzava escursioni amatoriali con un gruppo di amici dei paesi vicini.
E ieri la comitiva ha scelto il i “Paduli”, luogo situato nel cuore della provincia da cui si accede percorrendo le strade periferiche di Botrugno e di San Cassiano. Un territorio ricco di vegetazione, arbusti, oliveti e sentieri sterrati facili da solcare con il quad.
Baccaro era un professionista del movimento terra, considerato uno dei migliori in questa attività. Il 44enne durante la settimana era alle dipendenze della “Edilcostruzioni srl”, società di Vitigliano che opera nel settore delle costruzioni, ed era stimato da tutti i colleghi di lavoro, ma anche dai tanti clienti che hanno avuto un contatto con lui.
Nel primo pomeriggio di ieri, quando la notizia del tragico incidente ha cominciato a diffondersi in paese, a decine si sono recati presso la sua casa situata alla periferia di Specchia Gallone, frazione di Minervino, dove Baccaro abitava con la moglie Elisa e i due figli di otto e tre anni.
«Perdiamo un grande amico, un grande lavoratore voleva il bene della sua famiglia e del suo paese - racconta chi lo conosceva -. Solitamente usciva poco, ma quando lo faceva partecipava alla vita della comunità insieme alla sua famiglia, molto unita. Non aveva grilli per la testa, il lavoro e i suoi cari erano sempre nei suoi pensieri».
L’operaio fin dalla maggiore età lavorava alla guida di escavatori e camion e dopo qualche esperienza avuta nel nord Italia, era poi tornato a Minervino per proseguire in questo reparto. L’uomo lascia per sempre anche due sorelle e i genitori. Anche su internet, sui social, per tutto il giorno si sono susseguiti messaggi di cordoglio: «Increduli e col cuore infranto riceviamo questa notizia che non avremmo mai voluto apprendere», dicono gli amici di sempre. Ora un’intera comunità lo attende per l’ultimo saluto durante i funerali.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 13 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:42