"Oggi sposi", ma sotto i manifesti la lettera con una terribile verità

"Oggi sposi", ma sotto i manifesti la lettera con una terribile verità
La storia è di quelle che finiscono sulla bocca di tutti e, in tempi di rete e connessione ovunque, risulta emblematica soprattutto la scelta di un mezzo "vecchio" come il manifesto, che ne fa quasi una pasquinata se non fosse che in questo caso ad essere preso di mira non è il governo o il potente di turno bensì una novella sposa.

Sui contenuti del volantino, apparso nei giorni scorsi in un paese della provincia di Lecce, nessuno ovviamente può mettere la mano sul fuoco: nonostante appaia molto circostanziata, la storia potrebbe essere inventata di sana pianta oppure scritta in malafede e rientra comunque nel vissuto e nel privato dei protagonisti. Fatto sta che la notizia ha già fatto il giro del paese e anche del circondario, provocando il polverone che l'anonimo certamente si augurava.

Ecco i fatti in breve: sotto i manifestini "oggi sposi" che normalmente si affiggono in occasione di un matrimonio,  qualcuno si è preso la briga di affiggerne altri con l'intento di "sbugiardare" la sposa rivelando la relazione che la ragazza avrebbe intrattenuto fino a pochi giorni prima. Non una relazione clandestina, sia chiaro, ma un vero e proprio fidanzamento parallelo, con tanto di parenti e amici coinvolti, inviti a eventi ufficiali e vacanze all'estero insieme. Tutto normale, insomma, ma solo fino a pochi giorni fa.

La vicenda sarebbe infatti emersa poco prima del matrimonio ma lo sposo avrebbe deciso di perdonare il "diversivo" alla fidanzata e prenderla comunque in moglie. Tra gli amici e i parenti del giovane lasciato, però, c'è chi non ha gradito che la donna uscisse così di scena e ha deciso di vuotare il sacco, raccontando per filo e per segno il suo doppio gioco tirando in ballo anche la madre della ragazza, che avrebbe “coperto” la figlia nella "presa in giro".

Il manifestino, ovviamente anonimo, riporta i nomi di battesimo dei protagonisti dell'intreccio, degno della migliore operetta (o telenovela), e si conclude con l'invito alla sposa a smettere di minacciare il fidanzato lasciato per non far rivelare il legame parallelo (ora invece emerso, ancorché da verificare, in tutto il suo fragoroso clamore).

Inutile dire che i "lettori" sono in ogni caso divisi: c'è chi difende la ragazza, forse vittima di una lunga indecisione amorosa, e chi la giudica negativamente per la sua ambiguità. C'è chi se la prende con lo sposo e chi invece ritiene che ognuno "dovrebbe farsi i fatti suoi". Un caso di scuola, insomma, degno delle migliori trasmissioni che si occupano di beghe familiari o di affari di cuore. Un caso che qualcuno, però, ha pensato bene di confezionare a uso e consumo della pubblica opinione per una vendetta servita nel giorno del fatidico sì.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 7 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 09-05-2018 20:18