“Uomini, donne o gay”: polemica sul cartello nel bagno del b&b

“Uomini, donne o gay”: polemica sul cartello nel bagno del b&b
CAVALLINO - Dopo il rifiuto di clienti gay in un b&b di San Foca, che ha fatto il giro d'Italia, nel Salento spunta un nuovo caso di discriminazione legata alle preferenze sessuali: sul cartello del bagno di una sruttura ricettiva campeggiano infatti tre scelte: uomini, donne o gay. Il preteso umorismo della trovata, che peraltro confonde le preferenze sessuali con l'appartenenza a un genere, non è sfuggito ai clienti che lo hanno fotografato e segnalato.
A denunciare il fatto è stata l'associazione “Lea - liberamente e apertamente”, di Lecce, che si occupa dei diritti della comunità lgbtqi.
«A Cavallino - scrivono - spunta un indegno ed omofobo cartello dai bagni del locale: Uomo, Donna, Gay recitano le sezioni di ingresso alle toilette del locale, con annesse imbarazzanti icone che descrivono l’etichetta imposta dai gestori della Tenuta. E’ allucinante - proseguono - che nel 2017 esistano ancora casi di questo tipo, dove si ricalca una grande confusione fra identità di genere e orientamento sessuale, e lo si fa sfoggiando delle comunicazioni in locali pubblici così fuorvianti e omofobe, che avviliscono e fanno molto male - dichiarano i membri dell’associazione LeA - Liberamente e Apertamente di Lecce. Dovrebbe essere il tempo in cui i bagni di qualsiasi locale non presentino più divisioni di nessuna “categoria”, figuriamoci farlo con questa volgarità e intento discriminatorio. Chiediamo ai gestori della Tenuta Le Camporelle di eliminare immediatamente quel cartello dai bagni del locale e di scusarsi con tutta la comunità LGBTQI* e non».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 13 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 20:02