Xylella, imprenditori agricoli in rivolta a Lecce: contestato Emiliano

Xylella, imprenditori agricoli in rivolta a Lecce: contestato Emiliano
LECCE - Oltre 200 trattori e centinaia di agricoltori da tutta la Puglia si sono presentati puntuali questa mattina a Lecce per la manifestazione annunciata dalla Coldiretti. Obiettivo: chiedere interventi urgenti per risolvere il problema del batterio-killer Xylella fastidiosa che ha già essiccato migliaia di ulivi e messo in ginocchio numerose aziende salentine. Un arrivo turbolento e con imprevisti: ai manifestanti, a quanto pare, è stato impedito di attraversare la città con i mezzi pesanti, com’era invece in programma. I trattori hanno occupato l'area dell'ex Foro Boario e gli agricoltori hanno messo in piedi la loro protesta contro le politiche di contrasto al batterio adottato dalla Regione e dal presidente Emiliano. Il governatore è stato accolto dagli agricoltori con alcuni fischi, mentre alcuni manifestanti hanno gridato in coro Buffone e Venduto. Fuori intanto fischietti e cori di protesta: "Non resteremo senza l'ulivo"
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 18 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:17