In certe strade di Lecce lo Stato non c'è:
il caso di via Duca degli Abruzzi

Gentile direttore

vivo a Lecce da 38 anni, ne sono innamorata e mi duole assistere al degrado e all'incuria in cui versa uno degli angoli caratteristici del centro storico. Qualche giorno fa mi è capitato di camminare in Via Duca degli Abruzzi, strada che non faccio abitualmente, e sono stata colta da un senso di smarrimento e anche un po' di paura. Mi sono imbattuta in gruppi di giovani, formati per lo più da immigrati, che discutevano usando toni piuttosto forti e alti, bevevano bottiglie di vino e altri alcoolici, rollavano sigarette, dall'odore mi sembrava hashish ed erano totalmente a loro agio, loro. Questa zona franca è quotidianamente teatro di risse, spaccio, molestatori e ubriachi, con buona pace di chi gestisce i locali pubblici (particolarmente numerosi su quella strada) che facilita l'acquisto e l'uso di alcoolici. Ma la responsabilità maggiore è delle forze dell'ordine (la Questura è a pochi centinaia dii metri) e dei nostri politici. A proposito, dov'è il nostro sindaco con il suo bel progetto di Lecce capitale della Cultura.... ma di quale cultura?


Daniela Poso (Lecce)

Gentile lettrice, il problema che lei denuncia non è - purtroppo - nuovo. La cronaca di Lecce di questo giornale si è occupata spesso della situazione in via Duca degli Abruzzi, anche con fotoreportage che hanno confermato le scene da lei descritte. Puntualmente, nei giorni successivi alla pubblicazione dei nostri servizi si sono ripetuti controlli che sembravano risolutivi, ma nel giro di qualche settimana tutto è sempre tornato come prima. Sul tema ci sono state anche ordinanze del sindaco e riunioni specifiche al Comitato per l'ordine e la sicurezza, senza però effetti concreti. Ma non bisogna mollare nell'opera di denuncia e di sollecitazione degli interventi. Intanto, gireremo questa sua lettera ai vertici delle forze dell'ordine e al sindaco, impegnandoci con lei e con i lettori a tenere alta l'attenzione, nelle nostre pagine, su via Duca degli Abruzzi. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 14 Marzo 2016 - Ultimo aggiornamento: 18:31