ROMA Sui rapporti intercorsi tra Campidoglio e il capo dei rom C. Z., meglio conosciuto come “Zorro”, per la sicurezza e il controllo dell’area sul Tevere, a Ponte Marconi, trasformata dal Comune in “Tiberis”, ora indaga la Squadra mobile capitolina. Accertamenti della polizia sono in corso da ieri mattina per verificare o meno l’esistenza di un “patto” che Palazzo Senatorio avrebbe stretto con il rom, già indagato nel 2013 per estorsione e racket dalla Polizia locale per avere...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 7 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 08-08-2018 09:24
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti