Conte al Senato, il prof diventa panzer: il "nuovo" spiazza l'aula

Conte al Senato, il prof diventa panzer: il "nuovo" spiazza l'aula
ROMA Si fa forza della sua natura di alieno. Quello più adatto a non parlare al Palazzo ma al Paese. Il più credibile, o almeno così il premier-prof Conte si sente nel suo debutto in un'aula parlamentare, per dire: noi contro di loro. Il popolo contro le élites. «Il vento radicale del cambiamento» («cambiamento» è parola ripetuta una trentina di volte, più o meno quanto «cittadini») contro la solita politica dei «conciliaboli da Palazzo». Il futuro...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 6 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 07:16