Mattarella pronto a giocare la carta di un esecutivo del Presidente

Mattarella striglia M5S e Lega
La carta del governo di tutti
Come previsto, Sergio Mattarella ha scandito l'ultimatum. L'ha fatto denunciando l'avvitamento dei partiti, usando la parola «stallo», definizione raramente utilizzata al Quirinale. E vestendo i panni del difensore civico che a nome dei cittadini chiede a chi ha vinto le elezioni, ma non ha la maggioranza in Parlamento, di mettere da parte i veti e le contrapposizioni e di raggiungere delle intese per dare al Paese un esecutivo con pieni poteri. Altrimenti, è la minaccia neppure tanto velata, potrebbe saltare...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 14 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:25
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti