L'Accademia dei Lincei: un unico ceppo del batterio xylella causa dell'epidemia che attacca gli ulivi

L'Accademia dei Lincei: un unico ceppo del batterio xylella causa dell'epidemia che attacca gli ulivi
Un unico ceppo del batterio Xylella fastidiosa all’origine dell’epidemia di Xylella che ha colpito gli ulivi in Puglia. La conferma arriva dal documento dell’Accademia dei Lincei, basato sulle analisi epidemiologiche che confermano l’esistenza di una «correlazione tra presenza di infezione e disseccamento». Il risultato arriva a due anni dal primo rapporto dell’Accademia sull’epidemia di Xylella. Gli esperti rilevano che «il contagio, partito dalla provincia di Lecce, copre ora gran parte della provincia di Brindisi. Si è, inoltre, esteso prima alla provincia di Taranto fino a raggiungere, all’inizio del 2018, i confini meridionali della provincia di Bari». I dati si basano su studi dell’Osservatorio fitopatologico della Regione Puglia e su analisi satellitari.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 1 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:48