"Nero del Salento", il negroamaro sbarca nella Capitale

"Nero del Salento", il negroamaro sbarca nella Capitale
Si chiama “Nero del Salento” l'evento romano dedicato al vitigno principe del territorio pugliese: il Negroamaro. L'evento - promosso dall'associazione e rivista on line GnamGlam, in collaborazione con Ais Lazio, DeGusto Salento e Slow Food Roma - si svolge oggi, lunedì 6 marzo, nella Capitale (presso l'Ambasciatori Hotel, in via Veneto 62). Più di 50 etichette per un totale di 18 aziende vitivinicole provenienti dalle province di Lecce, Brindisi e Taranto, chiamate a presentare i loro prodotti di eccellenza a un pubblico selezionato e qualificato. «Il Negroamaro, con il suo profumo e i suoi aromi, con la sua potenza e la sua eleganza che richiamano il sole, il mare e il vento delle terre dove è allevato, è certamente l'ambasciatore migliore del Salento, una terra ricca e fertile, che si distende tra lo Ionio e l'Adriatico. Utilizzato in passato esclusivamente come vino da 'tagliò dei vini del Nord, più gracili e meno alcolici, oggi il Negroamaro è diventato un protagonista in proprio, al livello dei migliori vini italiani», sottolinea una nota degli organizzatori. «Da diversi anni, ormai, i produttori vitivinicoli salentini - ricorda - hanno rilanciato le uve di questo vitigno, anche per produrre vini in purezza, ottenendo prodotti di grande finezza ed eleganza che meritano di essere meglio conosciuti e apprezzati. Sempre più diffuso in Italia e all'estero, il Negroamaro ha ancora grandi potenzialità da esprimere».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 6 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:29