Renzi in tour per la Puglia, in serata visita alle ExFadda e alla casa di Moro

Tour in Puglia per Matteo Renzi che ha cominciato il suo giro regionale dalla comuntà Emmaus di Foggia per poi sbarcare a bordo del suo treno anche a Barletta, Polignano, Brindisi e Lecce. Nel Brindisino il leader del Pd ha fatto visita alle Ex Fadda di San Vito dei Normanni, mentre in serata, da Lecce, è partito alla volta di Maglie per visitare la casa di Aldo Moro.
 

«Ho scoperto solo stamane, alla comunità Emmaus di Foggia, che in una delle nostre manovre c'era un errore per cui gli insegnanti distaccati presso le comunità di recupero dovevano tornare a scuola: serve una correzione da due milioni per rimediare». Matteo Renzi racconta così il senso del viaggio che ha intrapreso questa settimana e per due mesi lo porterà in giro per l'Italia su un treno targato «Pd - Direzione Italia»: «Saremo mesi di ascolto e proposte». Tra una tappa e l'altra il telefono è bollente sull'asse Pd-Bankitalia. Il voto in Sicilia si annuncia come un nuovo momento ad alta tensione tra i Dem. Ma Renzi rivendica i chilometri che ha messo tra sé e il «chiacchiericcio» romano: «da qui alle elezioni il Pd deve stare sui problemi concreti», il «popolo delle primarie è qui». Ventidue tappe nei primi quattro giorni: saranno 107 in due mesi. Il treno Dem è stato in Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo e Molise fino ad arrivare in Puglia: «Sta andando molto bene per me è un pò come tornare a casa, alle esperienze da scout o da sindaco. In questa prima settimana ho trovato un clima fantastico, una grande accoglienza. Ci sono state anche delle contestazioni ma è normale. A me serve anche per mettermi in discussione», racconta. Dalle aree del terremoto, al turismo, passando per gli incontri con i lavoratori di Perugina e Ilva. E il confronto con i militanti Pd. Un paio di volte si sporge dal predellino del treno a parlare con i supporter in stazione. «Ne ho trovato forse uno solo che mi abbia citato Bankitalia...». I dati del lavoro sono ai livelli pre-crisi? «Se l'ha detto Bankitalia...», sorride e allarga le braccia. Poi torna serio: «Ma si è acuito il divario nord-sud...». Il prossimo weekend il Pd nella stazione di Pietrarsa, vicino Napoli, terrà la sua conferenza programmatica (pronti nove tavoli tematici: sabato dovrebbe intervenire il premier Gentiloni). «I prossimi mesi ci sentirete fare tante proposte», promette Renzi. E ai dirigenti del partito, a pochi mesi dalla presentazione delle liste, manda un messaggio chiaro: «A me questo viaggio serve anche perché ci sono i dirigenti locali: c'è da scegliere la classe dirigente».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 20 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 20:09