Nadia Toffa sta male, a Le Iene il suo messaggio per salutare tutti i fans. Poi la telefonata in diretta: «Domenica prossima torno»

Nicola Savino, Giulio Golia e Andrea Agresti aprono la nuova puntata de Le Iene salutando Nadia Toffa. La "iena", infatti, non è presente con loro in studio come di consueto tutte le domeniche e il motivo è per i problemi di salute che sta attraversando in questo periodo.

Nadia Toffa sta ancora male, annuncio su Instagram: «Niente Iene, ma giuro che ci rivedremo presto»



Le cure a cui si sta sottoponendo per il cancro, che ha scoperto di avere qualche mese fa a seguito di un malore, l'hanno particolarmente spossata e Nadia è stata costretta a rinunciare ai suoi ultimi impegni lavorativi. In diretta i suoi colleghi la salutano e Giulio Golia nel farlo specifica: «Nadia non è con noi perché si è presa una piccola pausa per dedicarsi a se stessa».

A quel punto Nicola Savino legge in diretta un messaggio che gli ha mandato la Toffa poco prima della diretta: «Mi raccomando ragazzi, fate una bella puntata: fate ridere, conducente bene, insomma non siate voi stessi». Il messaggio scatena gli applausi del pubblico e Agresti commenta dicendo che non vedendo mancare in lei il senso dell'umorismo e la precisione con cui prende il lavoro vuol dire che sicuramente sta bene e a breve sarà pronta a tornare in tv.

Dopo il primo servizio la Toffa chiama in diretta: «Io sto benissimo, ma i medici dicono che devo fare la brava», dice tra gli applausi: «Sicuramente domenica prossima ci sarò». Poi ironizza con i suoi colleghi: «Dalla televisione siete un pochino più belli». Quando le tre iene in studio le dicono che è bella con la fascia, lei replica in modo convinto: «Ma cosa dite se non mi fate mai un complimento?» e tra scherzi e battute Savino conclude: «Non vediamo l'ora che torni e che ci prendi in giro». La telefonata si conclude tra gli applausi del pubblico. 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 13 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 07-06-2018 16:17
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti