Music Platform all'ottava puntata: a Muro Leccese c'è Allen Aubrey

Music Platform all'ottava puntata: a Muro Leccese c'è Allen Aubrey
Far suonare i luoghi, esaltandone le intime vibrazioni e i volumi. È stato scelto Il complesso monastico dei Domenicani nel piccolo comune di Muro Leccese per l'ottava puntata del progetto Music Platform Inside Territory il format video a puntate per il web che coniuga la musica elettronica con la valorizzazione del paesaggio e dei beni culturali. La struttura, edificata tra il 1561 e il 1583 su iniziativa dei Protonobilissimo, Principi di Muro Leccese, si trova all’interno della cinta muraria di età messapica e sorge sulle rovine di un cenobio basiliano dedicato a S. Zaccaria e distrutto dai Turchi nel 1481.
Anticamente il Convento fu un punto di riferimento religioso e culturale per tutta la penisola salentina. Nel 1706 un ampliamento porta alla creazione di uno Studentato dedicato agli studi teologici e filosofici. La soppressione degli ordini religiosi da parte di Napoleone nel 1809 causa l’abbandono dell’intero complesso e la partenza dei Domenicani da Muro Leccese. Per più di 100 anni la Chiesa e il Convento mantengono il loro impianto originario, sia pure in un cattivo stato di conservazione. A partire dalla metà del ‘900 ha inizio un’opera sistematica di depredamento e di demolizione delle strutture, da cui si salvano soltanto la Chiesa e una piccola parte del Convento (chiostro, refettorio). Negli anni ’90 del secolo scorso, in accordo con la Soprintendenza ai beni architettonici della Puglia, avvia un lungo e articolato intervento di restauro e di ripristino architettonico dell’antico Complesso. Dal 2007 il piano superiore del Convento è la sede del Laboratorio della cattedra di Urbanistica del mondo classico dell’Università del Salento, ospita i materiali provenienti daglii e le attività ad essi collegate (lavaggio, siglatura, catalogazione, primi interventi di restauro, documentazione fotografica), ed il primo nucleo di una biblioteca dedicata all’archeologia salentina. Nei mesi estivi la struttura è anche adibita a foresteria per gli studenti italiani e stranieri che scavano a Muro Leccese.
Dal 2014 la struttura viene affidata all associazione volontariato Muro Leccese città d'arte, che si occupa sopratutto della diffusione culturale sul territorio, organizzando eventi, incontri per ogni eta e visite disponibili tutti i giorni a ogni richiesta.
Ospite della puntata il dj produttore Allen Aubrey. Uno dei primi a influenzare la scena Techno UK. Dj dal 1986, produttore di musica Techno e House, considerato un innovatore, un artista umile in continua evoluzione ed un esperto in materia. Fin da subito rileva il suo amore per l'hip-hop e per i suoni della grande Chicago. In pochissimo tempo conquista moltissimi club, festival e rave europei. A febbraio del 1995 apre il suo negozio di dischi, Solid Groove, insieme a Mark Ambrose.  Da li a poco diverrà anche il nome della sua label, attiva ancora ad oggi.
Oltre a produrre, ha lavorato come docente di musica a South Downs College prima di lasciare il Regno Unito, per risiedere in Spagna. I suoi dj set only vinyls caratterizzati da un impeccabile tecnica di mixing, groove vigorosi, ritmo e qualità sonora sottolineano l esperienza trentennale di Aubrey.

Capaci di ispirare e identificare un intera società, l’ambiente e la musica costituiscono da sempre due pilastri culturali, in particolar modo in un territorio come il nostro. L’obiettivo di Music Platform è quello di presentare location caratteristiche e beni culturali, attraverso la realizzazione di video/musicali, a puntate sul web, nei quali  vari artisti avranno la possibilità di esprimersi circondati dalle suggestive forme e sfumature dei paesaggi nostrani, da squarci naturali a tipiche strutture architettoniche.
Questo progetto ha come obiettivi la valorizzazione, la tutela e la scoperta del territorio, usando come mezzo universale la musica creando un vero e proprio viaggio culturale nella storia, nella natura, nell’anima.
Ogni video/musicale sarà realizzato in modo da focalizzare l’attenzione sullo spazio che circonderà l’artista. La ricercatezza musicale e l’alternativa timbrica di chi si esibirà, farà da sottofondo a questo percorso itinerante all’insegna della cultura, della musica e del territorio.
Il progetto “no-profit” è ideato e realizzato da giovani leccesi del collettivo (PLAY organization) insieme all’associazione “APD Amici Giallorossi” di muro leccese. 




MUSIC PLATFORM Contacts:
Facebook https://www.facebook.com/music.platform.it/?fref=ts
Youtube https://www.youtube.com/channel/UCeyip6lYiq14K40WTU_xmwA
Instagram https://www.instagram.com/musicplatforminsideterritory/
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 5 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 20:03