Paci, Bungaro e la De Sio Sarà Una bella stagione tra musica, danza e teatro

Paci, Bungaro e la De Sio Sarà Una bella stagione tra musica, danza e teatro
Nel foyer del Nuovo teatro Verdi di Brindisi si è tenuta la presentazione de La Bella Stagione - Brindisi d'Estate 2018, calendario degli eventi estivi programmato dalla nuova Amministrazione Comunale con la partecipazione della Fondazione che gestisce lo stesso politeama. Nonostante il ritardo dettato dall'insediamento del governo cittadino meno di un mese fa, il neo sindaco Riccardo Rossi non ha voluto privare la comunità locale di una serie di appuntamenti culturali, ricreativi e gratuiti per l'utenza.
«Ringrazio lo staff della Fondazione Nuovo Teatro Verdi e il direttore artistico Carmelo Grassi per il prezioso supporto nell'allestimento del cartellone di eventi estivi che si svolgeranno a Brindisi fino al prossimo settembre ha dichiarato il Primo Cittadino durante il suo intervento non è stato facile lavorare in così breve tempo, potendo contare su poche risorse. Abbiamo fatto il possibile e siamo molto soddisfatti del risultato finale. Il palinsesto è ricco e variegato tra musica, teatro, danza e cinema; a nomi di rilievo della scena nazionale come Roy Paci, Teresa De Sio e Tony Bungaro associa gli spettacoli di tanti artisti del nostro territorio». E' proprio questo uno dei presupposti basilari de La Bella stagione: garantire spazio e opportunità di crescita a chi da anni rende vivace la scena culturale locale. «Credo che poche città possano vantare una schiera di talenti come quella che abbiamo a Brindisi ha affermato il sindaco Rossi a tutti loro va il ringraziamento e il plauso dell'Amministrazione Comunale. Chi ha preso parte al cartellone ha compiuto un atto d'amore nei confronti della città. I cachet previsti corrispondono a semplici rimborsi spesa. Non si poteva fare diversamente, ma in futuro ci saranno occasioni per programmare con calma, riconoscendo a ciascuno un compenso adeguato al proprio impegno. In totale sono stati investiti ottantamila euro di cui più della metà serviranno a coprire le spese dei service audio e luci. Ad ogni modo, il cartellone estivo è solo un punto di partenza che dà la misura di quanto sia importante lavorare insieme. D'ora in poi l'identità culturale del nostro territorio e i suoi interpreti saranno messi sempre in prima linea».
Non a caso, all'interno del palinsesto è inserita anche una masterclass di pianoforte a cura del direttore d'orchestra e pianista brindisino Stefano Miceli. L'artista di caratura internazionale era presente ieri mattina nel foyer e ha offerto ai presenti una breve e intensa performance al pianoforte.
«E' un programma inclusivo che per la prima volta raccoglie il meglio dei nostri artisti ha commentato l'assessore allo Sport, alle Attività Produttive e al Turismo Oreste Pinto sono state contemplate le location simboliche della città senza mai dimenticare la periferia. Sono state considerate tutte le fasce di utenza, non a caso sono stati previsti appuntamenti destinati anche ai più piccoli. Infine, non manca lo sport, altra componente indispensabile che unisce non poche persone su tutto il territorio».
«C'è grande soddisfazione per quanto siamo riusciti a fare in così breve tempo ha dichiarato il direttore artistico della Fondazione Nuovo Teatro Verdi Carmelo Grassi abbiamo colto l'input del sindaco, ovvero quello di valorizzare le risorse artistiche locali. Ci siamo riusciti anche grazie ai fondi messi a disposizione dal Teatro Pubblico Pugliese. E' questo un primo passo verso la costruzione di una città che vuole risultare attrattiva non solo per i turisti, ma anche per i suoi stessi abitanti».
«La Fondazione ha raccolto con entusiasmo questa nuova sfida ha concluso la coordinatrice Valentina Marolo nei prossimi giorni saranno distribuite le brochure inerenti al programma».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 4 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:50