“Amici”, la carica dei salentini alla corte di Maria

Anche in questa edizione il Salento e la Puglia saranno ampiamente rappresentati nella scuola di Amici che nella prima puntata speciale di sabato scorso ha assegnato i 24 banchi per la nuova classe. 
Tra i concorrenti del cast spuntano nella sezione “Canto” i Black Soul Trio (Aldo Torsello chitarra, Davide Donadei tastiera, Matteo Cazzato voce).
I tre salentini, rispettivamente provenienti da Casarano, Parabita e Presicce hanno portato sul palco, durante il casting con Stefano De Martino, la splendida Hallelujah di Jeff Buckley, Le vent nous portera dei Noir Desire e uno dei brani più amati dei conterranei Sud Sound System. 

Per il ballo, invece, tra i candidati al "banco" Jonathan Enea Costa: 18 anni, di Lecce. Figlio dello scrittore Agrippino Costa, recentemente scomparso, Jonathan ha studiato danza prima a Roma e poi a Vienna. Fa parte di una famiglia molto numerosa: ultimo di nove fratelli, di cui sei sono ballerini. Durante la selezione ha dichiarato di amare le sfide ma alla fine non è stato ammesso.
 
Sempre per la Danza, arrivano da Bari sia Paola De Filippis: 21 anni, ha iniziato a studiare danza a tre anni, appena tredicenne ha fatto l’audizione all’Accademia della Scala, dove si è diplomata due anni fa. E Claudia Manto: 23 anni. Ha mosso i suoi primi passi nel mondo della danza all’età di quattro anni, con il latino-americano e i balli di gruppo. Successivamente ha studiato sia moderno che classico. Infine da Foggia arriva Meezy (nome d’arte di Simona Mazzeo): lo scorso anno ha tentato di strappare il banco a Mike Bird, non riuscendoci. Il suo punto di forza è la semplicità.
 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 20 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:07