Locomotive Jazz 2018, tra gli ospiti anche Malika Ayane, Avion Travel e Dolcenera

Locomotive Jazz 2018, tra gli ospiti anche Malika Ayane, Avion Travel e Dolcenera
E’ tutto pronto per la tredicesima edizione del “Locomotive Jazz Festival”, che si terrà in Puglia ed in Salento dal 10 luglio fino al 3 agosto con la direzione artistica del sassofonista Raffaele Casarano, e che anche quest’anno ospita un parterre di grandissimi nomi tra i quali Malika Ayane (super ospite dell’Alba Locomotive che si svolgerà nella notte tra il 28 e il 29 luglio a Castro Marina), Avion Travel, Dolcenera, Bungaro, Fabio Concato, Kurt Elling, Kenny Garrett, Stefano Di Battista e Nicky Nicolai, Nick The Nightfly, Gilles Peterson, Nicola Conte, Till Bronner e Dieter Ilg
Se il fil rouge del 2017 era stato “la Musica nasce nelle periferie”, quello di quest’anno rimane nelle periferie, allargando gli orizzonti con “Crescere”, la parola scelta per raccontare un territorio e per mettere in musica le sue storie e le sue ferite. Non a caso il Locomotive 2018 ha deciso di essere nei luoghi di frontiera e maltrattati, come San Cataldo, o vittime di etichette ormai logore, come Taranto, città industriale che però nasconde una storia e una cultura profonde e da riscoprire.
Proprio per questo il Festival si sposta a Taranto, Ceglie Messapica, Lecce, Castro Marina, Roca, Torre Sant’Andrea e San Cataldo, dove ieri si è svolta la conferenza di presentazione a cui hanno partecipato tra gli altri il sindaco Carlo Salvemini, l’assessore regionale Loredana Capone, gli assessori leccesi alla Cultura Agnoli e allo Spettacolo Foresio e ovviamente Raffaele Casarano che si è anche esibito in un assolo di sax sul faro eseguendo “Caruso” di Dalla e “Over the rainbow”.
 

«La sfida di tutti è quella di seguire quel che fa la Musica, liberarsi dalle gabbie, diffondersi senza limiti – dichiara il sassofonista - il LJF, rispetto ad altri festival musicali, ha un pensiero forte: la musica come strumento attraverso cui narrare altre storie e fare luce su delle problematiche di carattere ambientale, sociale, culturale. Nel corso degli anni sono venuti a suonare per il Locomotive musicisti di fama internazionale, che hanno sposato la nostra causa, appassionandosene, imparando ad amare il Salento, le sue debolezze e la sua bellezza estrema».

Ad aprire la rassegna, il 10 luglio nel Chiostro dei Teatini di Lecce, sarà lo stesso Casarano, che presenterà il suo nuovo lavoro discografico, “Oltremare”, insieme al New International 4tet composto dai francesi Eric Legnini al pianoforte, Fender Rhodes ai sintonizzatori vari, Manu Katché alla batteria e lo svedese Lars Danielsson al contrabbasso. Il Festival si sposterà poi a Taranto dal 19 al 22 luglio. Nella prima serata sul palco sarà protagonista il cantante jazz americano Kurt Elling con il suo quintetto e la partecipazione straordinaria di Marquis Hill. 

Il 20 luglio la serata sarà suddivisa in due sessioni musicali: la prima vedrà l’esibizione del Marco Pacassoni 4tet feat, la seconda parte sarà dedicata al concerto del duo jazz tedesco formato da Till Bronner e Dieter Ilg con “Nightfall”. Il 21 luglio imperdibile appuntamento con la coppia Stefano Di Battista & Nicky Nicolai ed il loro omaggio a Lucio Dalla.

Il 22 luglio giornata inizierà alle 11 con “I concerti del mattino” e l’esibizione solo pianoforte di Antonio Fresa nel Museo Marta.

Il 27 luglio ci sarà la Notte Locomotive nella baia di Torre Sant’Andrea, una delle marine di Melendugno, dove a mezzanotte inizierà il concerto di Dolcenera accompagnata da Giulio Rocca alla batteria, William Greco al pianoforte e Giampaolo Laurentaci al contrabbasso.

Dopo l’attesissima Alba Locomotive, che si svolgerà nella notte tra il 28 e il 29 luglio a Castro Marina con il concerto di Raffaele Casarano feat Malika Ayane, una delle voci più particolari e ricercate del panorama musicale italiano, e una tappa di 2 giorni a Ceglie Messapica, il Festival ritornerà nel Chiostro dei Teatini di Lecce dall’1 al 3 agosto, dove, tra i protagonisti, ci saranno anche Gilles Peterson e Kenny Garret, uno degli altosassofonisti più imitati a livello internazionale con 30 anni di carriera e collaborazioni con nomi quali Miles Davis e Woody Shaw. L’ultimo appuntamento sarà l’esibizione ai Teatini di Nick the Nightfly, speaker radiofonico di Radiomontecarlo, a favore dell’associazione onlus Triacorda di Lecce
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 20 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 21:38