Da Taranto a Roma senza memoria: ritrovato solo grazie al cellulare

Da Taranto a Roma senza memoria: ritrovato solo grazie al cellulare
La sua scomparsa era stata segnalata dalla moglie giovedì scorso presso la Stazione dei Carabinieri di Taranto. L'uomo, un 76enne italiano, nella mattinata odierna, si è presentato negli uffici del commissariato Borgo, a Roma, diretto da Michele Peloso, raccontando ai poliziotti di non ricordare nulla, né il suo nome né da dove provenisse. In buone condizioni di salute e senza alcun documento di identificazione, l'anziano è stato accompagnato in ospedale dove, sottoposto a visita medica, è risultato avere problemi di memoria. Grazie al rinvenimento di un cellulare che l'uomo aveva con sé, gli investigatori sono risaliti ad alcune utenze telefoniche che, contattate, permettevano di accertare le esatte generalità dello sconosciuto. Le successive verifiche in banca dati facevano emergere la segnalazione di scomparsa. A quel punto, rintracciati alcuni familiari residenti nella capitale, questi sono stati invitati a presentarsi in commissariato per l'affidamento del loro congiunto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 15 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:53