Prende la moglie a martellate
dopo l'ennesimo litigio: arrestato

Prende la moglie a martellate
dopo l'ennesimo litigio: arrestato
Ha preso la moglie a martellate. L'ennesimo litigio familiare poteva finire in tragedia. È accaduto ad Avetrana. Lei è finita in ospedale con una prognosi di quaranta giorni mentre lui, un settantaquattrenne originario della Sardegna ma da anni residente nel comune del versante orientale tarantino, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia. A chiamare i soccorsi è stata la stessa vittima che è riuscita a fuggire dalla furia del marito chiudendosi a chiave nella stanza da letto. Fortunatamente con lei aveva il telefono cellulare con il quale ha chiamato i carabinieri della compagnia di Manduria da dove è scattato l’allarme. La centrale operativa della città Messapica ha allertato la stazione carabinieri di Avetrana da dove è partita una pattuglia in soccorso della donna che al telefono aveva riferito di essere ferita e che sanguinava. Secondo il racconto della donna, è stato solo l’ultimo di una serie di maltrattamenti anche psicologici da parte del marito con il quale da tempo i rapporti si erano deteriorati. Dopo un lungo periodo vissuto in Germania, la coppia si era trasferita ad Avetrana, paese di origine del marito di una loro figlia. Un’esistenza molto riservata, la loro, tanto da essere praticamente sconosciuti in paese. Il marito violento che è incensurato, dopo la convalida dell’arresto è stato affidato ad una comunità di Torricella in regime di detenzione domiciliare.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 11 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 12-01-2018 08:44