Allacci abusivi, rubata energia per 40.000 euro

Il controllo degli agenti
Nel circolo ricreativo si consumava energia elettrica a scrocco. Grazie alla manomissione del contatore. Il "trucco", però, è stato svelato grazie ad un controllo effettuato dagli agenti del commissariato Borgo di Taranto con i tecnici dell’azienda di energia elettrica. Nella rete delle verifiche è caduto in prima battuta quel circolo ricreativo nel quale è apparsa subito evidente la manomissione del contatore elettrico. Con i tecnici che hanno individuato un allaccio diretto alla rete pubblica che alimentava solo gli elettrodomestici, in modo tale da far registrare dei consumi minori rispetto alle apparecchiature presenti nel locale. In questo caso si è stimato un danno di 20.000 euro.
In un'altra zona della città, inoltre, in un palazzo è stata inquadrata una situazione di grave pericolo per l’incolumità di tutti gli inquilini. Un contatore era stato completamente divelto dalla parete per consentire l'allaccio abusivo alla rete elettrica. In questa maniera si è messo in pericolo lo stabile, a causa dei cavi elettrici completamente scoperti che avrebbero potuto provocare un corto circuito. Anche in questo caso si è stimato un danno per l'azienda di 20.000 euro. I responsabili dei furti di energia sono stati individuati e denunciati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 9 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento: 12:49