iPhone 6 e iPhone 6S, Apple riconosce un problema al display: ma la riparazione è a carico degli utenti

È un problema di produzione ma le spese sono a carico degli utenti
"Morte improvvisa" in casa Apple. Alcuni iPhone 6 e iPhone 6S, infatti, hanno dato segni di cedimento prima del tempo e a Cupertino sono arrivate valanghe di segnalazioni sul cosiddetto "Touch disease". In realtà sono già diversi mesi che i possessori dei malafonini “malati” protestano ma l’azienda soltanto adesso ha riconosciuto il guasto.

Sullo schermo di alcuni dispositivi, infatti, è apparso una sorta di sfarfallio, una barra grigia sulla parte alta del display, con il touch che non risponde perfettamente impedendo una corretta interazione e quindi il funzionamento di certi comandi. Si credeva che all’origine del problema ci fosse il malfunzionamento di un chip oppure una fallimentare saldatura di certi circuiti nella scheda madre. Invece, a detta di Apple, il guasto deriverebbe anche dalle troppe cadute subite.

Dopo le spiegazioni di rito, Apple ha lanciato un programma di riparazione che, però, costa 167, 20 euro. La spesa, quindi, pesa sulle tasche dell’utente che si deve fare carico del “prezzo di servizio”. L’azienda ha spiegato che il problema non riguarda l’intera partita, e che quindi non si tratta di un problema di produzione. Per la sostituzione dello schermo è necessario rivolgersi agli store Apple o ai centri autorizzati. Tuttavia, c’è chi ha già provveduto alla riparazione prima che dai piani alti di Cupertino si esponessero. Ma se l’intervento ha avuto un costo superiore ai 167,20 euro, Apple garantisce il rimborso della differenza.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 18 Novembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 19-11-2016 20:26
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti