Parigi, esplosione in panetteria a Opéra: 3 morti, feriti tre italiani. Grave ragazza appena trasferita

Almeno tre persone sono rimaste uccise nell'esplosione della panetteria a Parigi, nei pressi dell'Opera. Tra i feriti ci sono anche tre italiani. Fumo, fiamme e macerie nella rue de Trevise a due passi dalle Galeries Lafayette, dietro al teatro delle Folies Bergères, immagini che hanno fatto temere all’inizio a un possibile atto doloso. 

LEGGI ANCHE Esplosione Parigi, l'ultimo post di Angela su Fb : «Qua è un sogno ma Roma mi manca»

Le vittime sono due vigili del fuoco e una cittadina spagnola. La donna si trovava dentro uno degli hotel vicino alla panetteria. Tra i 37 feriti, riferisce sempre il ministero degli Esteri, ci sarebbe anche un altro spagnolo, ma le sue condizioni non sarebbero gravi. Il ministro Christophe Castaner ha comunicato che «la situazione adesso è sotto controllo». Dopo l'esplosione sono stati mobilitati oltre 200 vigili del fuoco.​

Tra i feriti anche tre italiani. Due giornalisti, Valerio Orsolini, videomaker di Cartabianca, che era a Parigi per seguire le manifestazioni dei gilet gialli e non sarebbe grave. Così come l'inviato e filmaker di Agorà, Matteo Barzini. «Matteo si trovava nell'hotel Mercure, vicino alla panetteria, quando si è verificata l'esplosione - racconta all'Adnkronos Serena Bortone, conduttrice della trasmissione su Rai3 - È stato investito da alcune schegge, fortunatamente nulla di grave, adesso è in ospedale, dove devono mettergli dei punti alla gamba e fare gli accertamenti necessari».


La terza italiana ferita si chiama Angela Grignano ed è una giovane di Trapani. La ragazza si trovava proprio accanto alla boulangerie esplosa, in rue de Trevise, nell'hotel Ibis dove lavora come cameriera. «I medici mi dicono che Angela sta meglio ma è ancora in sala operatoria», ha detto all'Ansa il padre Vincenzo Grignano.
 
La prefettura ha invece subito fatto sapere che si tratta di un incidente: una fuga di gas probabilmente all’origine di un’esplosione molto violenta che ha distrutto la grande boulangerie Hubert, che si trova all’angolo tra la rue de Trevise e la rue de Monthyon. 
Gilet gialli a Parigi in piazza della Bastiglia: quartiere blindato

 
 

In frantumi i vetri di negozi e abitazioni nelle vicinanze. Completamente blindato il quartiere, mentre i vigili del fuoco stanno sgomberando tutti gli immobili a rischio. La giornata si annuncia difficile per la capitale. Mentre i vigili del fuoco sono al lavoro nel nono arrondissement, la polizia cerca di stare dietro alla mobilitazione die Gilets Jaunes, che questa mattina si sono ritrovati davanti al ministero dell’Economia, a Bercy, rispondendo all’appello di uno dei leader considerati più, Eric Drouet. Dovrebbero sfilare dal ministero fino all’Arco di Trionfo, tagliando in due la città. Altro raduno è previsto al quartiere della Défense. Circa 5mila i poliziotti mobilitati.

Ci sono «anche diversi pompieri» tra i feriti dell'esplosione di questa mattina: lo ha detto il ministro dell'Interno, Christophe Castaner, arrivato sul posto. «Il bilancio umano è pesante, grave», ha detto il ministro, annunciando che «la situazione è ora sotto controllo». Per evacuare i feriti due elicotteri si sono posati sulla place de l'Opera, poco distante dal luogo dell'esplosione, la rue de Trevise.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 12 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento: 18:08
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti