La terra trema nelle Marche: due scosse di 3.2 e 3.0 in serata

Terremoto nelle Marche sulla costa adriatica, paura ad Ascoli Piceno e San Benedetto
Una scossa di terremoto è stata registrata dall'Ingv tra Marche e Abruzzo. Il sisma si è sentito chiaramente alle 18.24 ad Ascoli Piceno e San Benedetto. Il terremoto, di magnitudo 3.2 a profondità di 28 chilometri, ha destato allerta tra la popolazione. I comuni più vicini all'epicentro sono Appignano del Tronto, Castorano, Castel di Lama e Offida. Al momento non sono segnalati danni a persone o cose. La scossa è stata avvertita anche a Giulianova e Teramo. L'epicentro ad Appignano del Tronto, a 28 km di profondità, è in una zona diversa da quella del sisma del 2016, che aveva colpito Arquata del Tronto, Accumoli e Amatrice. In quell'occasione era stata messa in sicurezza una chiesa. Si tratta comunque di un'area ad alta intensità sismica e si ricorda un terremoto negli anni '40.
 
Una seconda scossa, di magnitudo 3.0, è stata avvertita alle 19.59 a Pieve Torina a profondità di 8 chilometri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 8 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 10-05-2018 17:12
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti