Bari, le offerte per la nuova sede del Palagiustizia. C'è anche l'ex palazzo della Gazzetta del Mezzogiorno

Bari, le offerte per la nuova sede del Palagiustizia. C'è anche l'ex palazzo della Gazzetta del Mezzogiorno
BARI - Si è insediata stamani la commissione ministeriale per analizzare le offerte di immobili pervenute per ovviare alle difficoltà generate dalla
dichiarazione di inagibilità del Palagiustizia di via Nazariantz a Bari. È quanto riferisce in una nota il Ministero della Giustizia con riferimento all'esito della ricerca di mercato avviata per l'individuazione di uno o più edifici in grado di ospitare gli uffici penali baresi.
«Le operazioni si sono svolte in assoluta serenità e regolarità e non è stata mossa alcuna contestazione. La commissione - informa una nota del ministero - si è aggiornata alla prossima settimana per esigenze amministrative. Tutti gli offerenti erano presenti e il ministero non ha divulgato alcun contenuto in merito alle offerte pervenute in pieno rispetto delle operazioni in corso». Sono sei le offerte pervenute, la cui documentazione potrà essere integrata entro il 25 giugno. A quanto si apprende gli immobili sono il complesso Agorà in via Fanelli, un edificio in via Caduti di tutte le guerre, l'ex sede della Gazzetta del Mezzogiorno vicino al Policlinico, l'ex Torre della Telecom nel  quartiere Poggiofranco, l'ex Inpdap in via Oberdan e l'ex filiale di Banca Intesa in via Niceforo. A completamento di quest'ultimo edificio è stata proposta un'altra struttura, l'ex Alco Palmera, da destinare eventualmente agli archivi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 14 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:37