Tagli al braccio e confusa: ragazza di vent'anni vittima del "Blue whale" (balena blu)

Tagli al braccio e confusa: ragazza di vent'anni vittima del "Blue whale" (balena blu)
Ritengono che sia una vittima di “Blue whale”, il gioco della "balena blu" sul web che porta all’autolesionismo, i carabinieri che hanno identificato a Latiano (Brindisi) una 20enne di Gorizia che recava tagli al braccio sinistro ed era in stato confusionale. Sono state avviate indagini ed è stato anche denunciato per favoreggiamento un 24enne del luogo che l’aveva ospitata e che secondo gli investigatori era al corrente della partecipazione della giovane al “social media game”.

E’ stata la stessa 20enne a rappresentare ai militari le ragioni dei tagli praticati e a specificare il regolamento del gioco, nell’ambito del quale sembrerebbe aver pubblicato su facebook ogni proprio gesto autolesionista.
La ragazza ora ha raggiunto i genitori in Friuli Venezia Giuliza, mentre i carabinieri continuano a indagare per identificare i responsabili di quella che ritengono essere una “istigazione al suicidio”. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 10 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:12