Neve nel Brindisino, la coltre bianca copre pianura e Valle d'Itria

La neve annunciata è caduta nel Brindisino  imbiancando paesi e campagne anche in pianura. Sotto alcuni centimentri di neve la Città bianca, Ostuni, che così aumenta il fascino della suggestione. Neve anche sui trulli della Valle d'Itria, a Cisternino (dove sono finora caduti 5 centimetri di neve) e  Ceglie Messapica, e poi a Francavilla Fontana e verso la pianura salentina a Mesagne, Cellino San Marco, San Pietro Vernotico e Torchiarolo.
Qui le precipitazioni sono iniziate dalle prime ore del giorno mentre sul versante adriatico settentrionale la neve è apparsa solo all'alba.
 


La neve ha imbiancato anche a Brindisi dove è caduto copiosa a metà mattinata. Analogo scenario a Fasano dove le neve in nottata si è depositata solo sulle alture della Selva a quota 400 metri. Lo scenario è cambiato dopo le 9 di stamani quando una intensa nevicata ha coperto tutta la costa da Egnazia a Ostuni.
Notevoli disagi alla circolazione, in modo particolare sul lungo rettilineo da montagne russe che contraddistingue la strada provinciale che collega Ostuni e Ceglie Messapica. Un paio di camion finiti di traverso hanno provocato notevoli rallentamenti. A Oria sono stati subito utilizzati i mezzi spargisale per favorire lo sciglimento del ghiaccio

Le temperature della notte sono scese a quota zero toccando in alcune zone della Valle d'Itria anche i -2 gradi.

Sospesi i treni e le corse dei bus Fse.
A causa del peggioramento delle condizioni meteorologiche nelle province di Bari, Taranto, Brindisi e Lecce, per impraticabilità di numerose strade extraurbane è sospesa, fino nuovo avviso, la circolazione degli autobus di Ferrovie del Sud Est. Lo fa sapere Fse in una nota.
Tra Francavilla Fontana e Martina Franca è stato sospeso anche il servizio ferroviario, mezzo di trasporto che durante la lunga nevicata del marzo 1987 si rese protagonista proprio perché fu uno dei servizi capace di garantire i trasporti nelle Murge meridionali.
      
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 4 Gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento: 15:54