Sospeso il ginecologo che in sala operatoria si esercitava con polli e carne di manzo

Sospeso il ginecologo che in sala operatoria si esercitava con polli e carne di manzo
BRINDISI - Il medico ginecologo che a Brindisi si esercitava nella sala operatoria dell’ospedale Antonio Perrino utilizzando carne di animale è stato sospeso in via cautelare dal servizio.

Il provvedimento che allontana temporaneamente il professionista dal presidio brindisino è stato firmato nella giornata di ieri dal direttore generale dell’Asl, Giuseppe Pasqualone. La decisione è stata presa su impulso dell’ufficio provvedimenti disciplinari dell’azienda che, valutando il danno d’immagine potenzialmente subito dall’Asl a seguito della vicenda, ha suggerito al manager di intraprendere questo tipo di azione, in attesa che si compia per intero l’iter del procedimento disciplinare secondo quelle che sono le norme che regolano questo tipo di situazioni.

Mentre il numero uno di via Napoli apponeva la sua firma sul documento che sancisce la sospensione del camice bianco, nella sala operatoria nella quale il dirigente medico è stato sorpreso ad armeggiare con un pezzo di manzo c’è stata un’ispezione dei carabinieri del Nas di Taranto, il nucleo antisofisticazioni e sanità dell’Arma, che hanno effettuato le rilevazioni necessarie a valutare tutti gli aspetti legati alla questione delle esercitazioni chirurgiche non autorizzate condotte dal ginecologo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 12 Febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento: 10:29