Commissioni: il ritorno di Ria. Sarà presidente dell'Urbanistica

Una delle commissioni consiliari di Palazzo Carafa
Federica De Benedetto e Giorgio Pala saranno i presidenti delle due commissioni controllo. Lo ha deciso il centrodestra, unito, dopo la decisione di cedere alla nuova maggioranza del sindaco Salvemini tutte le presidenze, tenendo per sé – come da Statuto – le presidenze delle due commissioni di Controllo. Anche nella maggioranza sembrano ormai definitivi, o quasi, i presidenti delle altre nove commissioni.
Intanto domani si va in consiglio comunale. Nove i punti all’ordine del giorno, più due interpellanze. Al punto uno la questione commissioni con la ridefinizione dei componenti alla luce della nuova maggioranza di Palazzo Carafa dopo l’ingresso del gruppo Prima Lecce. Nei prossimi giorni, invece, ci sarà l’insediamento delle commissioni con l’elezione dei nuovi presidenti con new entry e non senza qualche malumore o tentativo di braccio di ferro.
La maggioranza ripropone o quasi lo stesso schema del pre ribaltone del Consiglio di Stato. Alla presidenza della Bilancio tornerà il consigliere Antonio Torricelli (Pd), ai Lavori Pubblici tornerà Angela Maria Spagnolo (Una Buona Storia per Lecce). La presidenza della commissione Ambiente ritornerà nelle mani di Natascha Mariano Mariano (Lecce città Pubblica) e la Servizi Sociali nelle mani del consigliere Cosimo Murri Dello Diago (Lcp). La Statuto sarà presieduta dal consigliere Marco Giannotta (Un’altra Lecce) e la Cultura resterà nelle mani di Paola Gigante (Prima Lecce). New entry per la commissione Traffico che finirà nelle mani di Marco De Matteis (Sveglia Lecce), mentre Massimo Fragola (Andare Oltre) guiderà la commissione Attività Produttive che lascerà nelle mani del consigliere dem Lorenzo Ria la presidenza della commissione Urbanistica. Una decisione che non sarebbe condivisa all’unanimità tra le file della maggioranza con le liste civiche e Udc che vorrebbero riequilibrare i numeri delle presidenze prendendo almeno la terza commissione. Non è escluso dunque che in fase di elezione dei presidenti possano esserci delle sorprese. 
Il centrodestra invece va avanti senza indugio.
 
«A seguito della costituzione del gruppo consiliare “Prima Lecce” che ha il dichiarato intento di tenere in piedi l’amministrazione di centrosinistra del sindaco Carlo Salvemini, il centrodestra unito - dichiarano i consiglieri comunali - prende atto di questa nuova, trasversale maggioranza e si riconosce ufficialmente opposizione di governo comunale. Da qui la decisione di cedere alla nuova maggioranza la presidenza delle Commissioni consiliari».
«Ringrazio tutti i consiglieri di centrodestra per questo attestato di stima e, in particolar modo, il partito di FI che ha avanzato il mio nome - ha commentato Federica De Benedetto - Finalmente, da questo momento finiscono le ambiguità e la compagine di centrodestra può iniziare senza zone d’ombra la sua attività di opposizione in Consiglio e all’interno delle Commissioni di controllo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 17 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 06:44