«Caos giustizia nella tendopoli». Tre giorni di sciopero nazionale dei penalisti e manifestazione a Bari

«Caos giustizia nella tendopoli». Tre giorni di sciopero nazionale dei penalisti e manifestazione a Bari
BARI - Solidarietà da tutta Italia agli operatori della Giustizia di Bari, costretti a lavorare quotidianamente tra disagi e lamentele. Gli avvocati penalisti di tutta Italia saranno a Bari, a fine giugno, per portare la propria vicinanza alla situazione di emergenza che sta vivendo la giustizia penale barese, costretta da più di due settimane in una tendopoli dopo la dichiarazione di inagibilità del palazzo di via Nazariantz. Il presidente nazionale dell’Unione delle Camere Penali, Beniamino Migliucci, ha partecipato all’assemblea della Camera Penale di Bari annunciando tre giorni di astensione nazionale:  25, 26 e 27 giugno. In una di queste giornate, probabilmente il 26, si terrà nel capoluogo pugliese una manifestazione nazionale.
Intanto il presidente dell’Ordine degli avvocati di Bari, Giovanni Stefanì, ha abbandonato il tavolo della Conferenza permanente riunita in Corte di Appello perché all’ordine del giorno c’era l’organizzazione del trasloco nell’ex sede distaccata di Modugno. «Non è uno strappo con i magistrati, con i quali stiamo condividendo questa battaglia, - ha precisato Stefanì - ma con il Ministero. Ci opponiamo alla ulteriore frammentazione delle sedi della giustizia penale». Su proposta del presidente della Camera Penale di Bari, Gaetano Sassanelli, domani - martedì 12 - si terrà un sit-in di protesta in Prefettura con richiesta di incontro immediato con il prefetto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 11 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:22